10set

A Roma, fare impresa nel quartiere dei Cesaroni

La Garbatella non è esclusiva dei “Cesaroni”. Il quartiere di Roma-sud reso famoso dalla popolare serrie tv ospira anche la “Casa dell’Impresa” realizzata dalla Cna –  Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa due anni fa  e in piena attività.

 

Proprio quest’autunno la Casa delle Imprese apre al pubblico di chi ha in testa un’idea imprenditoriale (non solo una start-up ma anche un negozio, o qualunque altra tipologia). Il nuovo Open Day Impresa Facile Cna della Casa delle Imprese si terrà mercoledì, 17 settembre alle 15.30. 

 

Un’occasione per gli aspiranti imprenditori di confrontarsi con gli esperti della Cna di Roma per scoprire tutte le opportunità a loro dedicate. Oggi Cna di Roma semplifica la vita agli aspiranti artigiani, commercianti e piccoli imprenditori che non abbiano già una partita Iva, accompagnandoli proprio nella fase più delicata: quella dell’avvio. L’opportunità è il bando della Camera di Commercio di Roma che garantisce fino a 2.500 euro di contributo per le spese una tantum di avvio di impresa.

 

La Cna aiuta l’imprenditore a partecipare al bando. Non solo. Cna di Roma mette a disposizione di chi sogna di diventare imprenditore, un voucher di 2mila euro da usare entro i primi 3 anni per: consulenza sul lavoro, contabilità. Tra i servizi anche un’assistenza sul credito per conoscere tutte le opportunità che si possono ottenere grazie ai finanziamenti pubblici per le imprese attualmente in corso e la possibilità di partecipare al ciclo di corsi “Dall’idea all’impresa”, organizzato da Cna e Inail, per conoscere tutti gli adempimenti necessari ad aprire un’attività. E ancora: credito, disbrigo pratiche amministrative, sicurezza sul lavoro, innovazione e internazionalizzazione.

 

Insomma, tra bando della Camera di Commercio e Cna l’aspirante imprenditore può contare su un “tesoretto” iniziale da 4.500 euro. Non male di questi tempi. Denaro che potrebbe essere utilizzato anche, chissà, per aprirre una bottiglieria come quella proprio dei Cesaroni.

Leggi anche: