22mag

Agricoltura 2.0: Coldiretti e tutte le dritte per i giovani

Puntare sull’agricoltura 2.0 e sui giovani che si rivolgono a questo settore come sbocco professionale, non come ripiego ma come settore smart. Questo l’obiettivo di “Come ti aiutiamo”, la nuova sezione del portale di Giovani Coldiretti che da oggi offre un portale dedicato a tutti quelli che si vogliono mettere in proprio.

 

“L’agricoltura italiana è cambiata tantissimo, innovandosi di giorno in giorno aprendo anche opportunità di vendita su mercati esteri – dice Maria Letizia Gardoni, Presidente dei Giovani di Coldiretti, e agricoltrice di prima generazione lei stessa; i giovani sono i protagonisti di questo cambiamento. Oggi i giovani agricoltori non sono solo produttori, ma anche e soprattutto protagonisti di un settore in costante evoluzione”.

 

Poiché l’agricoltura 2.0 è soprattutto innovazione il nuovo portale punta su tutti i ragazzi che hanno investito, oppure intendono investire le proprie risorse e idee nel settore agricolo – suggerimenti e soluzioni per poter raggiungere i propri obiettivi in un ambito in continua evoluzione.

 

La sezione Come ti Aiutiamo è stata dunque rinnovata e arricchita: troverete contenuti in costante aggiornamento, proprio per permettere a tutti di avere notizie sempre utili e interessanti sul settore agricolo. Creditoformazioni e corsi universitaribandi e concorsi: un filo diretto tra tutto ciò che ruota intorno all’agricoltura e chi, di quel mondo vuole entrare a farne parte. In Come ti Aiutiamo si trova anche l’elenco di tutors, pronti ad aiutare con consigli e suggerimenti chiunque desideri iniziare un’attività imprenditoriale in agricoltura.

 

L’importanza dell’agricoltura per i giovani – ha concluso Maria Letizia Gardoni –  parte dalla voglia di riscatto e dal desiderio di investire nella Terra, e proprio attraverso la nuova sezione del sito di Giovani Impresa è possibile trovare anche percorsi formativi in grado di andare incontro a tantissimi giovani che intendono unire innovazione e tradizione per dare vita a colture nuove, che rispettano l’equilibrio ecologico e che rappresentino nuove opportunità per il futuro.

Scritto da Redazione il 22 maggio 2015

Tags:
Leggi anche:

nessun tag assegnato