20nov

Agricoltura: al via gli incentivi per le assunzioni di giovani

Agricoltura: ancora buone notizie.

Questa volta per chi assume. Sono entrati pochi giorni fa in vigore, infatti, i nuovi incentivi previsti dal Governo per le aziende agricole che assumono giovani fino a 35 anni. Vediamo meglio nello specifico: l’incentivo parte da 3.000 e arriva fino a 5.000 euro, a seconda che siano a tempo determinato o indeterminato. E’ pari comunque a un terzo della retribuzione che il datore di lavoro “risparmierà” in contributi Inps.

 

In una circolare di qualche giorno fa proprio l’Inps spiega le modalità operative per presentare le domande di ammissione agli incentivi. Tra i requisiti richiesti c’è l’essere privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi; essere privi di diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

 

Il modello di richiesta degli incentivi si trova sul sito dell’Inps, mentre la circolare con tutte le informazioni e un modulo prestampato si trova qui.

 

Importante ricordare che la tornata di incentivi parte il primo luglio prossimo e termina il 30 giugno 2015. In particolare, poi, è importante ricordare che se l’assunzione è a termine, il contratto deve avere durata almeno triennale, garantire un periodo di occupazione di almeno 102 giornate all’anno, essere scritto. Gli incentivi valgono anche in caso di proroga e trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine, purché sia rispettato il requisito dell’aumento occupazionale netto nell’azienda – dovuto a maggiori assunzioni, non a interruzioni di precedenti rapporti di lavoro – calcolato in base alle giornate lavorate nei singoli anni.

Leggi anche: