19ott

Agricoltura: taglio Irap e Imu, il Governo scende in campo.

Via l’Irap e l’Imu agricola e oltre 140 milioni di euro per finanziare il fondo per le agevolazioni assicurative in agricoltura contro le calamita’ naturali.

 

Sono queste le novità che dovrebbero arrivare nella Legge di Stabilità e che sembra puntare decisamente sull’agricoltura. Settore che riceverebbe dal nuovo provvedimento un “tesoretto” di ben 800 milioni di euro. “E’ una delle leggi di stabilità più ‘agricole’ degli ultimi anni” ha detto il ministro Maurizio Martina. Ma vediamo meglio i dettagli della manovra: oltre al taglio di Irap e Imu, c’è la  conferma dell’aumento della compensazione Iva per i produttori di latte da 8,8% a 10%, e poi ci sono 45 milioni per il rinnovo delle macchine agricole.

 

Il ministero calcola quanto saranno i risparmi per le aziende agricole: ad esempio un’azienda di produzione di latte in Lombardia, con un fatturato da 400 mila euro, beneficerà di 3.100 euro di taglio Irap, 1.800 euro di taglio Imu, oltre a 5.600 euro di aumento compensazione IVA, per un totale di 10.500 euro di tasse in meno. Risparmio da 8.800 euro, invece, per un’impresa vitivinicola da 12 ettari in Abruzzo, grazie all’eliminazione dell’Irap che costava 4.660 euro e dell’Imu che pesava per 4.220 euro. Anche al Sud l’intervento è molto consistente: per un’azienda agrumicola siciliana di 14 ettari, infatti, ci saranno oltre 12.200 euro di tasse in meno (5.386 euro di Irap e 6.858 euro di Imu).

 

Inoltre poi ci sono 45 milioni di euro che vengono stanziati per il rinnovo delle macchine agricole, puntando su tecnologie innovative, sicure e sostenibili. Il fondo, creato presso l’Inail, è destinato a finanziare gli investimenti per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di macchine o trattori agricoli e forestali. La misura ha l’obiettivo di favorire l’innalzamento degli standard di sicurezza a favore dei lavoratori, l’abbattimento delle emissioni inquinanti e l’aumento dell’efficienza delle prestazioni.

Leggi anche: