02mar

Campagna amica: arriva il tutor, per risparmiare e mettersi in proprio

Nasce a Milano la prima rete dei tutor del cibo. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, in uno dei dodici farmers’ market di Campagna Amica aperti dalla Coldiretti sul territorio metropolitano i consumatori potranno contare su uno specialista al quale chiedere consigli su come scegliere, conservare e utilizzare carne, salumi, frutta, verdura, miele, formaggi di capra e di mucca, olio e vino.

Ci sarà anche un tutor degli orti che spiegherà come organizzare una piccola coltivazione su un terreno oppure sul balcone di casa.

 

A Milano sono appena stati avviati 9 nuovi mercati agricoli in altrettante zone della città per ampliare le possibilità delle famiglie di fare la spesa direttamente dai contadini. I tutor daranno consigli anche per risparmiare: secondo un’analisi di Coldiretti Lombardia/Consorzi carni bovine, infatti, a fronte di un consumo annuo di 20 chili di carne bovina a testa, ogni famiglia lombarda potrebbe risparmiare fino a 300 euro usando un 50% di i tagli da bollito, di trita di qualità, di polpa scelta e di ossi buchi rispetto ai più diffusi magatello, scamone o bistecche.

 

Ma nei farmers’ market milanesi ci saranno anche consulenti per il miele (con i suoi mille usi alimentari, per il benessere e per la salute) per la preparazione di conserve e sottoli, di confetture, per capire la qualità di un’insalata e da quanto tempo sta sul bancone, per la preparazione e la conservazione del pane. La rete dei tutor è attiva dal 26 febbraio in diverse zone della città: dal farmers’ market di via Livigno a quello di piazza Santa Maria del Suffragio, da via Lomellina a viale Lazio. Gli agriconsulenti sono presenti anche all’intero delle scuole di via Dolci, via Magreglio e piazza Axum.
                                 
Il 2015 di Campagna Amica della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza Brianza si apre all’insegna di nuovi farmers’ market nella città di Milano. Saranno infatti ben nove quelli che prenderanno il via a partire dal prossimo febbraio sul territorio del capoluogo regionale. Un risultato frutto della partecipazione di Coldiretti Lombardia ad un bando pubblico indetto dallo stesso Comune di Milano a fine 2014, per assegnare 47 aree pubbliche dove ospitare nuovi mercati delle eccellenze agricole e agroalimentari del territorio. Al lancio dell’iniziativa, lo scorso ottobre, Alessandro Ubiali (Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza Brianza) lo aveva annunciato: “È un’opportunità  importante che non ci lasceremo scappare”. I nuovi farmers’ market si vanno ad aggiungere ai quattro già esistenti, creando così una rete di vendita capillare che si rivolge ai cittadini che ricercano prodotti di qualità e di stagione. I farmers’ market – spiega la Coldiretti Interprovinciale – costituiscono un ponte che unisce campagna e città, creano nuove economie e nuova occupazione e rappresentano al contempo uno strumento di coesione sociale ed educazione alimentare. Secondo un’analisi della Coldiretti, nel 2013 hanno fatto la spesa nei mercati degli agricoltori ben 15 milioni di italiani con un aumento del 25 per cento in un solo anno. A livello nazionale la rete di Campagna Amica conta più di mille mercati, di cui oltre cento in Lombardia e trenta in provincia di Milano.
Leggi anche: