02dic

Connected City Hackathon: i dati al servizio di Milano  

 

Comune di Milano e A2A Smart City con la regia di Talent Garden lanciano Connected City Hackathon, una competizione di idee tra innovatori, sviluppatori, imprenditori, startupper e design thinkers per creare un nuovo modello di città che migliori la qualità della vita utilizzando i milioni di dati che ogni giorno produce il tessuto metropolitano. In questo nuovo modello l’interazione tra i diversi sistemi e i sensori dislocati sul territorio milanese diventa fondamentale per raccogliere dati strategici per costruire una vera città digitale.

 

La maratona di 2 giorni si svolgerà nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 dicembre presso la Fabbrica del Vapore. Le iscrizioni saranno aperte fino alle 23.59 del 16 dicembre sul sito dedicato. La gara si baserà sui dati raccolti dai sensori A2A sparsi in città per trovare l’idea più innovativa e rivoluzionaria che risponda alla sfida: fare di Milano una best practice europea per qualità della vita, grazie alla digital transformation. Partendo dai reali bisogni dei milanesi si chiederà ai partecipanti di sviluppare soluzioni e servizi a supporto del cittadino, sistemi ibridi di interazione spazi-utenti e tecnologie interconnesse.

 

Secondo Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici – Comune di Milano “Il Comune di Milano si allea con A2A e Talent Garden per supportare chiunque abbia voglia di proporre soluzioni che possano rendere la nostra città sempre più innovativa, perché solo unendo le forze possiamo accelerare il grande processo di trasformazione digitale che tutti auspichiamo per la nostra città. Lanciamo oggi una sfida a tutte le menti creative del tessuto metropolitano: aiutateci a mettere a frutto i milioni di dati che abbiamo a disposizione quotidianamente. La nostra intenzione è lavorare insieme per tracciare un percorso condiviso che porti Milano a essere leader internazionale per innovazione e servizi ai cittadini”.

 

Marco Moretti, Cio di A2A e Presidente di A2A Smart City commenta “Sponsorizziamo l’hackaton per rendere concreto il confronto tra i servizi innovativi e le esigenze dei cittadini. Il legame tra tecnologia e miglioramento dei servizi nel mondo delle connected digital cities passa necessariamente da chi le città le vive, dai designer e dagli sviluppatori che lavorano sull’infrastruttura e sui big data. Dal confronto delle idee nascono i progetti migliori. A2A ha intrapreso negli ultimi due anni un percorso di trasformazione e cambiamento con il piano industriale 2020 ed il programma CSR (corporate social responsability) 2030 con 10 milioni di investimenti sulle città e sul territorio. In particolare sulla città di Milano è stato avviato un percorso partendo da fibra, wifi, smart security fino al progetto sharing cities nel quartiere di Porta Romana in collaborazione con Londra e Lisbona”.

 

Un evento gratuito, aperto a start-up, developer, designer, marketer, business specialist e soprattutto cittadini pronti a immaginare per la città di Milano nuovi servizi basati sui dati. I gruppi saranno affiancati da Mentor – esperti di innovazione, Connected Society e City Data – che avranno il compito di stimolare e accelerare il processo di idea generation per raggiungere gli obiettivi dati.

 

Una commissione qualificata selezionerà le tre proposte migliori che riceveranno quale riconoscimento del merito un corrispettivo totale per le opere rese di 10.000 euro e l’impegno da parte del Comune di Milano e A2A di supportare la realizzazione di un pilota entro il 2017.

Leggi anche: