08lug

Crowdfunding: UnipolSai con Eppela punta su 3 nuove start-up

Prosegue la collaborazione tra UnipolSai e il portale di crowdfunding Eppela, che ha preso avvio ad inizio 2015. Questa volta il tema è la mobilità, uno degli asset fondamentali per lo sviluppo del nostro Paese.

 

Da Palermo a Rovereto, passando per Napoli, Roma, Milano e Torino, UnipolSai, uno dei tre mentor del crowdfunding firmato Eppela, ha già cofinanziato nove progetti, su dodici presentati, che di volta in volta hanno proposto soluzioni innovative intorno a temi come la sharing economy, i beni ambientali, la mobilità e la cultura. Per la nuova call, a tema mobilità, sono stati selezionati altri tre progetti che, se riusciranno a raggiungere il 50% del budget attraverso il crowdfunding, riceveranno da UnipolSai la quota restante per raggiungere il traguardo. I tre progetti avranno tempo fino al 15 agosto per raccogliere il 50% del budget necessario.

 

Eccoli, nello specifico: CiclOfficinaPopolareGallarate; l’iniziativa, oltre a sensibilizzare le persone intorno alla pratica del riciclo e all’impatto zero, intende portare avanti l’organizzazione di corsi di meccanica e sicurezza stradale, soprattutto tra gli studenti delle scuole medie. La CiclOfficina mira a diventare un punto di riferimento per tutte quelle persone che hanno dei disagi sociali e che possono trovare nel mondo della bicicletta uno spirito sano e amichevole. I fondi raccolti saranno utilizzati per acquistare attrezzature e attivare i primi corsi. Il lavoro sarà svolto esclusivamente da volontari.

 

Safe Walk. Matteo Marino e Paolo Vacca hanno studiato un dispositivo per offrire un valido aiuto alle persone ipovedenti. Si tratta di un bastone dotato di sensori in grado di registrare variazioni del livello del piano di calpestio, ostacoli presenti nella direzione del cammino o sospesi, dando informazioni in tempo reale di tipo sensoriale (tramite vibrazione) o di tipo vocale sulla natura del pericolo. Realizzato in lega di alluminio, unisce leggerezza e praticità d’uso a una notevole robustezza; viene alimentato da batterie intercambiabili che forniscono una lunga autonomia di utilizzo. L’obiettivo è sostituire il classico bastone bianco che finora è stato l’unico ausilio di cui potevano disporre i non vedenti.

 

Baby Guest. Passeggino, culla, seggiolino, scaldabiberon e molto altro ancora… Quando si parte con i figli piccoli tutto sembra indispensabile, che sia per un viaggio lungo o per un semplice week-end. Ma l’alternativa ai bagagli extra c’è. BabyGuest è l’unica piattaforma professionale su cui è possibile noleggiare tutte le attrezzature per l’infanzia e acquistare i prodotti di prima necessità avendo la certezza di ricevere tutto a destinazione il giorno e all’ora stabiliti. BabyGuest è stata lanciata ufficialmente il 27 marzo 2015 e attualmente è autofinanziata. Tutti i dettagli su: http://www.unipolsai.it/Pagine/Futurelab.aspx

 

 

Leggi anche: