21ott

Dr. Startupper ti spiega come fare impresa

Scordatevi la storia che imprenditori si nasce, così sarebbe troppo facile incolpare la sfortuna una volta che il mercato vi avrà sputato fuori, perché voi vi sentivate dei talenti dell’impresa. Senza un’adeguata preparazione, la vostra attività non avrà vita lunga.
 
“C’è un fuoco di cui ognuno è portatore. Ma molti fuochi sono destinati a spegnersi, per vari motivi: scarsa preparazione, pochi aiuti, poca fortuna. Ecco Dr. Startupper è la brace che serve al fuoco di queste persone.”
 
Con queste parole il Prof. Mario Molteni, direttore dell’ALTIS (alta Scuola di Impresa e Società) dell’università Cattolica presenta il corso Dr. Startupper che, oltre al supporto della Cattolica, ha anche quello della Camera di commercio di Milano.

Il corso si rivolge a dottorandi e dottori di ricerca, e ha lo scopo di offrire nuove opportunità professionali basate sui valori dell’autoimprenditorialità, della creatività e dell’innovazione.

“Fare startup non è solo una moda. Quello che proponiamo è la risposta a un cambiamento sociale e culturale del quale non possiamo prendere atto”. Si decide di parlare, in un contesto accademico di startup, di una realtà che il tessuto economico ha assorbito, anche se a fatica, ma a cui manca il supporto culturale del mondo universitario.

Il corso, giunto alla sua seconda edizione, è gratuito.

Si accede tramite un procedimento di autocandidatura (iscrizione entro il 7 novembre) attraverso il quale si presenta la propria idea. Solo le migliori 25 avranno la possibilità di partecipare al corso che prevede delle modalità didattiche in presenza e online.
 
Il percorso offre una serie di elementi d’ispirazione e strumenti concreti per potenziare le competenze necessarie per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale; i partecipanti saranno assistiti da coach e tutor.
 
L’idea d’impresa ha subito una trasformazione irreversibile. Ora fare impresa non significa più compiere un investimento finanziario in una struttura già organizzata, ma significa portare la propria idea sul mercato per conferirle una struttura organizzativa nuova e autonoma, ma per fare questo, o meglio per farlo con successo, è necessario studiare.

Leggi anche: