07ott

Ecco l’Italia della pasta e della pizza

“Ecco Pasta e Pizza” è il nome della associazione temporanea di sette imprese campane costituitasi in vista di Expo 2015, qualcosa per l’Italia, per la pizza, ma soprattutto per il Made in Italy. Si tratta di realtà imprenditoriali che producono prodotti tipici del nostro Paese, con particolare attenzione ai prodotti campani, che per riuscire a rilanciare il proprio mercato, sottoposto a dura prova dalla situazione economico-politica, hanno deciso di creare un nuovo brand che verrà utilizzato in tutto il mondo.

 

Il punto di partenza è il Padiglione Italia di Expo 2015, quello spazio delle le eccellenze italiane in cui cultura e tradizioni nazionali si legheranno a cibo e alimentazione, un mischione di alta qualità, materie prime e prodotti finali.

 

È qui che Ecco Pasta e Pizza dimostrerà tutto il suo valore.

 

Diana Bracco, presidente dell’Expo e commissario del Padiglione Italia, si è dichiarata particolarmente contenta, e ha sottolineato che “il settore agroalimentare in Italia è un unicum a livello mondiale che unisce il prodotto finito a quello appena raccolto.”

 

Nel dettaglio, i soggetti che formeranno questo nuovo marchio saranno: Basso Fedele e figli (oli alimentari), Agrialia (dieta mediterranea), Villa Massa (limoncello), Dolceria Acquaviva (croissant e dolci tipici napoletani) e Molino Caputo (farina).

 

Detto questo è chiaro, lo spazio del Padiglione offrirà una sezione ristoro dove sarà possibile provare di persona i vari prodotti, quindi tutto bene, ne approfitteremo tutti.

 

“È bello che queste aziende abbiano creato per Padiglione Italia un nuovo brand italiano – ha concluso la Bracco – che verrà usato nel mondo, a partire dal Medio Oriente, sede dell’Esposizione universale del 2020.” È un bel momento per le imprese agroalimentari italiane, da Nord a Sud. Almeno per ora, almeno in previsione di Expo, almeno fino a prova contraria.

Leggi anche: