11dic

Equity crowdfunding: regole più semplici per evitare il flop

Equity crowdfunding, si va verso la semplificazione. La Commissione sulla Borsa (Consob) ha emesso infatti un nuovo regolamento che prevede delle novità.

 

Intanto (ma questo si sapeva) le nuove regole non riguardano più solo le startup ma anche le pmi innovative. Ma la semplificazione soprattutto elimina gli obblighi, giudicati esagerati eccessivamente, legati alla modalità di esecuzione degli ordini e alla sottoscrizione degli investitori professionali.

 

Con le nuove regole infatti il gestore potrà verificare direttamente che il cliente abbia l’ esperienza necessaria per comprendere i rischi dell’investimento. Qualora scelga di non effettuare la verifica o non sia attrezzato per farlo, le banche o le Sim dovranno perfezionare gli ordini secondo le vecchie soglie. Egli decadrà dall’autorizzazione se non avrà avviato l’attività entro sei mesi dall’iscrizione nel registro o se vi saranno interruzioni dell’operatività per almeno sei mesi.

 

Le nuove regole della Consob, come quelle precedenti, sono ora sottoposte a consultazione: le imprese innovative possono consultarle online fino all’11 gennaio e proporre delle modifiche. Intanto lpequity crowdfunding per ora si sta dimostrando un notevole flop: al momento ci sono solo 18 piattaforme registrate presso gli elenchi della Consob, e operazioni per un totale di soli 3 milioni di euro.

Leggi anche: