27giu

Fare commedia con il crowdfunding: Community, il film

Il fenomeno del crowdfunding italiano si è ormai affermato con forza, e ora se ne parla per un progetto cinematografico che ha tutte le caratteristiche per diventare un successo di pubblico: Community, il film è un’ambiziosa commedia corale scritta da Alessandro Brunello e Silvia Paonessa (entrambi comici) di cui chiunque può diventare produttore.

Community è la storia di una comunità gipsy che vive nell’interland di una città. Un gruppo di malavitosi vuole appropriarsi dell’area in cui vivono per stoccare rifiuti tossici, e il gruppo si trova a dover affrontare in modo rocambolesco una minaccia di sgombero. Tra i protagonisti, alcuni dei volti più noti della comicità italiana: Leonardo Manera, Max Pisu, Paolo Calabresi, Claudia Penoni, e con l’investimento giusto chiunque può recitare nel film.

Il ringraziamento per il contributo dato al progetto non si limita all’invio del dvd, o l’invito per vederlo al cinema, ma ogni benefattore ha accesso a una ricompensa che sia all’altezza della quota che investe nel film.

Ad esempio, con 5 euro puoi vedere il tuo nome nei titoli di coda, con 50 reciti nel film, con 250 passi una giornata sul set, e con 1000 euro il tuo logo compare nei titoli e nei crediti del film come partner ufficiale del film.

 

community

 

La cifra a cui puntano gli autori è 200.000 euro, e la raccolta non passa per una piattaforma di crowdfunding, ma avviene direttamente sul sito del film – a differenza di altri progetti portati avanti da attori e registi americani che si sono appoggiati a siti “classici” di crowdfunding, come James Franco che si sta appoggiando a IndieGoGo per il suo film Palo Alto Stories, o il caso eclatante di Zach Braff che ha raccolto due milioni di dollari in quattro giorni su Kickstarter. La scelta di utilizzare un sito proprio è stata fatta per evitare intermediari e poter utilizzare policy personalizzate che agevolino l’interazione con i partecipanti.

 

Ci sarà tempo fino a ottobre per poter contribuire al progetto, il cui trailer è già visibile nelle sale degli UCI Cinemas – oltre che online, ovviamente.

 

 

 

Leggi anche: