21feb

Giovani: la piattaforma che ti trova lavoro si chiama Social Academy

Cerchi lavoro o formazione? Da oggi c’è un’occasione in più, si chiama Social Academy ed è una start-up nata due anni fa che ha già aiutato oltre 55.000 utenti a orientarsi nel mondo del lavoro e aggrega attualmente circa 200 academies, ossia aziende di formazione e università sulla propria piattaforma.

Incrociando Social e Mobile Learning, la piattaforma consente, da un lato, alle aziende di creare, promuovere e gestire corsi di formazione, sia in aula che online e, dall’altro, permette agli utenti di trovare in un unico marketplace tutta l’offerta formativa disponibile, confrontare i contenuti dei corsi, richiedere informazioni e acquistare al miglior prezzo.

 

Per Andrea Genovese, Ceo di Social Academy, “il mercato della formazione globalmente vale circa 5.000 miliardi di dollari. Allo stesso tempo in Italia la disoccupazione dei giovani raggiunge quasi il 40%, molti dei quali con lauree e master”.

“Noi vogliamo aiutare le persone e le aziende” prosegue Genovese “a capire ed esprimere le proprie potenzialità, individuando gli investimenti in formazione che permettano di raggiungere l’obiettivo desiderato, l’emersione dei talenti e l’incontro con il mondo del lavoro. Per questo con Social Academy, oltre a selezionare i migliori corsi, offriamo sessioni di career coaching, test di autovalutazione e approfondiamo le professioni del futuro”.

 

Nelle ultime ore Social Academy ha ricevuto un importante investimento: 500 mila euro da parte di LVenture Group, holding di partecipazioni, insieme a Lazio Innova e ad altri partner. “Le competenze digitali sono fondamentali per l’occupazione. Molti lavori sono già oggetto di profonde trasformazioni: per chi vuole restare competitivo, la formazione continua è e sarà sempre più una necessità improrogabile”, ha commentato Luigi Capello, amministratore delegato di LVenture Group.

 

“Con l’investimento in Social Academy realizziamo un’altra importante operazione a valere sul fondo di venture capital che gestiamo per conto della Regione Lazio” ha detto invece Andrea Ciampalini, Direttore Generale di Lazio Innova. “Solo nell’ultimo anno abbiamo effettuato 8 interventi nel capitale di rischio di start-up innovative del Lazio. Nel complesso sono quasi 21 i milioni di euro investiti e 33 le imprese coinvolte. Un impegno che Lazio Innova, per conto dell’Amministrazione regionale, intende confermare e ampliare con il nuovo ciclo di risorse europee”.

 

 

Leggi anche: