05dic

Il tempo per accedere al bando AMVA è poco, i soldi ci sono, fatevi avanti

Avete meno di 35 anni e fate parte del mondo delle imprese? perfetto, Italia Lavoro con il Programma AMVA “Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale”, sta pensando a voi, punta al ricambio generazionale nelle imprese e ha non vede l’ora di agevolare la creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d’azienda. L’obiettivo? Favorire l’accesso dei giovani ai mestieri tradizionali promuovendo il tramandarsi della tradizione italiana e al contempo la creazione di nuove imprese con il trasferimento d’azienda da imprenditori con età superiore ai 55 anni a giovani imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

 

Tante le realtà che possono partecipare, agricoltura, lavorazione dei prodotti alimentari, ristorazione, gioielleria, falegnameria, lavorazione della carta, industria tessile e ambiti a rischio estinzione, come il restauro artistico, la legatoria e la costruzione degli strumenti musicali. Mica male no?

 

Ma di che tipo di contributi si parla? Facile, 5.000 euro per trasferimenti di azienda compresi tra 10.000 e 29999.99 euro, e 10.0000 euro per trasferimenti di azienda pari o superiori ai 30.000 euro. In totale i soldi in palio messi a disposizione dall’Europa si aggirano intorno ai 5 milioni di euro.

 

Ma chi può accedere? Tanti, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, micro e piccole imprese, con sede legale e operativa in Italia, ditte individuali, snc, sas, srl e società a responsabilità limitata con capitale sociale non superiore a € 20.000, giovani imprenditori che che non siano titolari di imprese individuali né soci al di sopra del 25% di società in attività. Un po’ di tutto insomma.

 

La domanda di contributo dovrà essere presentata solo qui, non oltre il prossimo 31 dicembre, l’ultimo dell’anno, salvo esaurimento risorse (che sarà comunicato sul sito http://www.italialavoro.it/).

 

Se volete altre informazioni sul programma, sulla modulistica e sull’uso del sistema informativo, potete andare su http://italialavoro.it/amva e su http://impresacontinua.italialavoro.it/, o scrivere a impresacontinua@italialavoro.it. Il tempo è poco, fatevi avanti!

 

Leggi anche: