15giu

Imprese: sono 1,3 milioni quelle “rosa”, è record

La presenza delle imprese “rosa” continua a crescere. Secondo i dati Unioncamere infatti nel primo trimestre dell’anno le imprese italiane guidate da donne sono salite a 1,3 milioni, pari a 1 su 5.

 

A comunicare il dato è l’osservatorio per l’imprenditoria femminile di Unioncamere e Infocamere la cui indagine è relativa al primo trimestre 2015.

 Se, nel dettaglio, più di un’impresa su cinque è femminile, è nel settore dei servizi per la persona che le imprenditrici hanno maggiore peso specifico rappresentando il 58,6% del tessuto imprenditoriale del settore.

 

Nello specifico, la presenza femminile è forte anche nell’assistenza sociale non residenziale (56,88%), nella confezione di articoli di abbigliamento (42,59%), nei servizi di assistenza sociale residenziale (40,06%) e nelle agenzie di viaggio (37,42%).

Ma l’ “onda rosa” non travolge solo il mondo dei servizi ma include anche il settore artigiano: l’imprenditoria femminile risulta addirittura maggioritaria nella confezione di articoli di abbigliamento (55,9%) e quindi nel settore tessile (42,3% sul totale degli artigiani).

Significativo anche il contributo che le donne danno alla fabbricazione di bigiotteria (52,8%) alla lavorazione di ceramica, porcellana (42,4%) e, infine, alla fabbricazione di articoli in pelle (31,9%) e all’alimentare (25,3%).

Leggi anche: