30ago

La settimana dal 25/08 al 30/08

Ecco le notizie più importanti di economia italiana ed europea per la settimana dal 24 al 30 agosto 2014.
 
Start up, il socio amministratore deve essere impiegato nella società
Interpretazione autentica da parte del Mise riguardo la condizione soggettiva per l’iscrizione dell’impresa nel registro delle Startup. È necessario che il socio amministratore sia effettivamente impiegato nella società a qualunque titolo, se invece parliamo di organi sociali la condizione non sussiste.
 
Da La Stampa – Leggi qui
 
Sanzioni Russia-Ue danno per l’Europa, si rischia inverno senza gas
Alla luce di quanto sta accadendo in Ucraina, l’UE ha deciso di imporre un bando alle esportazioni sui prodotti alimentari per colpire la Russia. Questi provvedimenti, però, non stanno dando l’esito sperato. Gli analisti lo chiamano effetto boomerang. Sono, infatti, le economie di Francia, Spagna, Italia e in parte la Germania a risentirne di più.
 
Da Euronews – Leggi qui
 
Ue-18, cala indice fiducia,in Italia peggior flessione(-4.1)
Ad agosto cala la fiducia nell’eurozona di imprenditori e consumatori che torna al livello di dicembre 2013. Lo dice l’indice Esi (european sentiment indicator) che denuncia la perdita di 1,5 punti. Parlando di Europa al completo, cioè inclusi i paesi che non hanno l’Euro, la discesa della fiducia è meno marcata.
 
Da Ansa – Leggi qui
 
Garanzia Giovani: su iscritti e posti
Il programma per il sostentamento del lavoro tra i giovani under 30, Garanzia Giovani, promosso dal governo Letta, sta avendo successo. Tra i giovani che si sono iscritti al programma, 23.469 hanno sostenuto un colloquio e il numero di posti disponibili sono in totale 13.169.
 
Da Ansa – Leggi qui
 
In due mesi emessi mini bond per un miliardo. Padoan: «Risultato importante»
Emessi più di un miliardo di bond da 26 piccole e medie imprese, 22 delle quali si sono affacciate per la prima volta sul mercato dei capitali. Il Ministro Padoan è contento del risultato che porterà alla riunione informale dell’Ecofin, che si terrà a Milano a settembre.
 
Da Il Sole 24 Ore – Leggi qui

 
Asta record anche per i Btp a 5 e 10 anni
Altra asta da record di fine mese per btp a 5 e 10 anni. Il Ministero incassa 2,5 miliardi per i titolo quinquennali al tasso dell’1,1 e 1,2. Per i decennali sono stati collocati 4 miliardi al 2,39%. Questi risultati fanno ben sperare per un abbassamento del costo di finanziamento del Paese.
 
Da Milano Finanza – Leggi qui

Leggi anche: