07nov

Le soluzioni materiche del made in Italy innovativo

Oggi a Milano va in scena l’innovazione made in Italy, non una frase fatta, ma una vera e propria esposizione dedicata a tutti quei materiali che, in un modo o nell’altro, stanno rilanciando l’Italia sul fronte nuovo e sostenibile.

 

L’iniziativa si chiama ‘Eccellenze Italiane’ e ad idearla sono stati quelli di Material ConneXion, il più grande centro di ricerca e consulenza sui materiali e processi produttivi innovativi e sostenibili del mondo, una cosa non da poco, che tra le altre, ha sedi a New York, Bangkok, Beijing, Cologne, Daegu, Istanbul, Milano, Seoul e Shanghai.

 

Dal 1997 Material ConneXion promuove la creazione di contatti tra i produttori di materiali e i potenziali utilizzatori (aziende, designer, architetti o studenti) per supportarli nella ricerca di soluzioni materiche per i loro progetti.

 

Ed è proprio a queste soluzioni che l’esposizione inaugurata nelle prossime ore guarda. Il suo obiettivo, da oggi fino al prossimo 8 dicembre nello Spazio Material ConneXion  della Triennale di Milano, sarà quello di diffondere una cultura materica in tutto quello che può considerarsi design, moda o tecnologia, tutto, sì, ma sostenibile.

 

Alla mostra verranno esposti campioni di materiali e dettagli tecnici scelti all’interno della Materials Library di Material ConneXion alla voce ‘produttori italiani di materiali e processi produttivi più innovativi, sostenibili e con il miglior riscontro di pubblico e mercato’. Volete un’idea più precisa? Non avete che da farci un giro, là vi aspettano esempi pratici, produttori e installazioni.

 

Non si tratta di un unicum, ma dell’ultimo tassello di un percorso lungo e ragionato, che impegna la Material ConneXion da quasi vent’anni, e che ogni mese, da allora si arricchisce di circa 50 nuovi prodotti o tecnologie, selezionati da una giuria di esperti internazionale e interdisciplinare.

 

Questo archivio, sia fisico che online, è accessibile agli iscritti che possono consultarlo illimitatamente e reperire tutte le informazioni tecniche e commerciali su materiali e processi produttivi suddivisi in diverse categorie: Polimeri, Ceramici, Vetri, Metalli, Cementi, Naturali e Derivati, Materiali a basi di carbonio.

 

L’iniziativa milanese non si limita all’esposizione, la mostra vedrà coinvolti anche i finalisti del MCI Contest, un concorso presentato al Wired Next Fest, in cui i partecipanti hanno potuto scegliere fra nove materiali made in Italy e realizzare un progetto che sfruttasse al meglio le sue potenzialità. Oggi esporranno i propri risultati, e a una giuria, e ai presenti, il compito di giudicare.

Leggi anche: