15nov

Le storie/Rinse, la start-up californiana che abolisce la lavatrice

Non hai la lavatrice, non sai stirare, non ne hai voglia? E’ arrivata la start-up che ci pensa lei. Almeno, a San Francisco. Si chiama Rinse, come il verbo che significa risciacquare. E’ stata fondata tre anni fa da Ajay Prakash, oggi ceo, e dal suo socio James Joun. Ha appena ottenuto un round di finanziamento di 6 milioni di dollari. Soprattutto, è comoda. La si è sperimentata un giorno che non si aveva voglia di andare nella lavanderia a gettone, con una borsa piena di panni sporchi, da piegare poi a casaccio e ritornare a casa. Così, l’idea: a San Francisco c’è una app e una start-up per ogni cosa. Ed eccola. Ci si iscrive online, si fissa un appuntamento, un “valet” di Rinse viene a domicilio, preleva i panni, li riporta in 24 ore lavati e stirati (48 se da lavare a secco). Il tutto comunicando via sms. “Sono James, il tuo valletto Rinse, sarò lì tra 45 minuti al massimo”.

 

Sapone profumato oppure no, ipoallergenico, ammorbidente, inamidatura. Il margine si fa perché le consegne avvengono solo tra le 20 e le 22, quando c’è meno traffico (dunque i “valletti” sono pochi, costano comunque poco, usano mezzi propri come gli autisti Uber). E poi perché Rinse paga un fisso a una rete di lavanderie partner a cui garantisce un flusso di clientela senza che queste debbano spendere in pubblicità e marketing.

 

Arriva il valletto e ti dà due sacchi, uno bianco per il “wash and fold”, per la lavatrice cioè, e uno nero per il lavaggio a secco. Poi fotografa un QR code sul sacco e lo manda a un computer in remoto. Con il nuovo investimento, dice il ceo, si aggiungeranno anche altri servizi, come la lucidatura delle scarpe e loro riparazione. Nelle ultime settimane Rinse ha rilevato la concorrente Wash.io, start-up pure californiana nata nel 2013 e che per un po’ era stata la protagonista del settore, salvo poi portare i libri in tribunale. Come dice Prakash, probabilmente il modello di business di Wash.io puntava su ritiri e consegne su tutte le 24 ore, dunque con gran dispendio di personale e mezzi. Adesso la lotta di Rinse (attiva a Los Angeles oltre che a San Francisco) sarà contro i concorrenti di Flycleaners e Cleanly, attivi però a New York. Insomma, si prospetta una guerra all’ultimo lavaggio tra Ovest ed Est d’America.

Leggi anche: