13dic

Legge Sabatini, 2 milioni per le imprese che vogliono rinnovarsi

Legge Sabatini, chi era costei? Vi ha accennato il premier Enrico Letta nel suo discorso per la fiducia alla Camera, come uno dei punti su cui il Governo tenta di rilanciare l’economia. Vediamo meglio di cosa si tratta: è un provvedimento in realtà interessante messo a punto dal ministero per lo Sviluppo Economico che punta a facilitare l’acquisto di macchinari da parte delle piccole e medie imprese.

 

Il Mise punta dunque a finanziare l’acquisto di nuovi macchinari, impianti, attrezzature, hardware, software e tecnologie digitali da parte delle Pmi che possono essere (attenzione) anche aziende agricole.

 

In particolare,tramite un fondo di garanzia concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti, il Mise “mette sul piatto” di qui al 2016 7,5 miliardi di euro. Ogni impresa che farà richiesta potrà ottenere fino a un massimo di 2 milioni di euro in prestito che potranno coprire fino al 100% dei costi dei macchinari acquistati. Il finanziamento, a tasso agevolato, sarà concesso dalle principali banche in accordo con la Cassa Depositi e Prestiti. Potrebbe essere l’occasione buona per chi decide di cambiare un macchinario, o passare a un nuovo sistema di produzione, o rinnovare il software della propria azienda, in un momento in cui l’accesso al credito rimane non facilissimo.

Leggi anche: