28lug

Makerland, il primo negozio per gli artigiani 3D

È stato presentato, presso il centro commerciale Auchan di Monza, Makerland: il primo retail store dedicato al mondo del nuovo artigianato e alle sue tecnologie, nato dalla collaborazione di Auchan e Gallerie Commerciali Italia (GCI) con Talent Garden, Sharazad, Opendot e Gummy Industries, punti di riferimento e player di spicco nel mondo dell’innovazione in Europa.

 

L’obiettivo è di creare un nuovo punto d’incontro per i maker e per i curiosi che vorranno avvicinarsi al mondo dell’innovazione e dell’artigianato 2.0. Makerland, infatti, è uno spazio dove scoprire la realtà del making e utilizzare le sue nuove tecnologie, oltre a poter acquistare kit, schede elettroniche, stampanti 3D, oggetti da personalizzare e prodotti di aziende con alto contenuto DIY (“do it yourself”), tutti strumenti che abilitano all’invenzione e alla creazione. È anche un luogo d’incontro e confronto: lo spazio offre servizi di consulenza per le lavorazioni con le stampanti 3D e i macchinari lasercut. Da Makerland, inoltre, saranno organizzati eventi dedicati al grande pubblico per diffondere la cultura maker sia tra gli adulti che tra i bambini.

 

Il progetto nasce dal bisogno di far conoscere le potenzialità delle nuove tecnologie, come la stampa 3D e il laser, e di come queste stiano cambiando il mondo del design e dell’artigianato, settori in cui l’Italia è sempre stata all’avanguardia.

 

In occasione dell’inaugurazione, esponenti delle istituzioni e delle attività produttive attente all’innovazione, con la moderazione del giornalista Jacopo Tondelli, hanno analizzato come artigiani tradizionali e artigiani 2.0 possano collaborare per reinventare il mondo del commercio grazie alla tecnologia.

 

«Una nuova rivoluzione industriale è in atto e alla base ci sono stampanti 3D, droni, mini-robot ma anche i trend nati in rete come la peer production, l’open source, il crowdsourcing/funding. La diffusione di questa cultura è importante e per questo il Comune di Monza plaude l’iniziativa di Auchan e TAG importante per lo sviluppo della nostra Città e con la quale è interessato a collaborare fattivamente», ha dichiarato Carlo Abbà Assessore Attività Produttive, Turismo, Smart cities del Comune di Monza.

 

«Il movimento dei makers, delle start up innovative, sta prendendo piede in Brianza e vede protagonisti i giovani innovatori, creativi e “smanettoni” che vogliono fare impresa. Basti pensare che sono in crescita le attività di informazione e informatica del 42,3% in un anno e in Italia ci sono quasi 137 mila imprese culturali e creative che hanno saputo tenere testa alla crisi», ha dichiarato Renato Mattioni Segretario Generale della Camera di commercio di Monza e Brianza.

 

 

Leggi anche: