27ago

Milano punta a ‘Fare Impresa Digitale’

Milano è una città digitale, i lavoratori che operano in questo settore sono più di 167 mila e le imprese più di 23 mila. Non è proprio una novità, ma una conferma, e dalle imprese informatiche alle attività di grafica, web design, pubblicità, tv e marketing online, gli ambiti in cui opera l’universo tecnologico del capoluogo lombardo sono tantissimi. Non a caso, il 55,4% delle imprese digitali lombarde sono a Milano, come quasi una su 7 di quelle italiane (più o meno il 13,4%). Bene così no? No, alla città non basta, e le istituzioni milanesi battono il ferro finché è caldo. Così, per incentivare le imprese e gli investimenti nelle nuove tecnologie come fattore strategico per la competitività del territorio milanese, Comune e Camera di Commercio stanziano 3 milioni di euro per start-up, micro, piccole e medie realtà d’impresa. 

 

Il progetto si chiama ‘Fare Impresa Digitale’, e assieme a Comune e Camera di Commercio, gli Osservatori ICT & Management della School of Management del Politecnico di Milano e PoliHub, l’incubatore del Politecnico di Milano, guardano alle imprese di domani.

 

Il bando, per start-up e pmi, offre contributi a fondo perduto fino a 30.000 euro e fino al 50% dell’investimento. Tre le aree tematiche: Internet of Things, Mobile Payment ed e-Commerce.

 

I soggetti che ne potranno beneficiare saranno micro, piccole e medie imprese iscritte e attive al Registro Imprese della Camera di Commercio di Milano con sede legale in provincia di Milano e operanti nel settore delle tecnologie digitali. Libero accesso alle imprese con forma societaria (società di persone e società di capitali), un po’ più limitate le imprese individuali, che dovranno dimostrare di essere iscritte al Registro Imprese da almeno 18 mesi.

 

Ma andiamo agli obiettivi. Due i principali: favorire l’innovazione di prodotto introducendo nuove tecnologie digitali tramite l’uso innovativo di conoscenze e tecnologie esistenti, e sostenere la domanda di servizi e prodotti digitali per incrementare la competitività aziendale. Il tutto diretto all’aiuto delle piccole e medie imprese attive nel settore delle nuove tecnologie digitali, con ricerca, sperimentazione e realizzazione di prodotti e servizi digitali innovativi.

 

L’occupazione nell’ambito digitale è in costante crescita. A fine 2012 gli addetti impegnati nel settore erano più di 620 mila, con un incremento di 75 mila unità (+13,7%) rispetto all’inizio del 2009. ‘Fare Impresa Digitale’ lo sa, e punta esattamente al centro di una realtà forte, quella Milanese, e alla voglia di innovazione di un settore fatto del 67% di giovani under 35 (una cifra che sale al 72% nelle imprese native digitali). Tutto questo quando, presto, ma c’è ancora tempo. Le domande per accedere al bando potranno essere presentate fino al prossimo 20 Settembre. Il bando è pubblicato sul sito della CCIAA di Milano. È un’occasione per tutti, ora più che mai.

Leggi anche: