30dic

New York, 2014 a zero tasse per le start-up

Zero tasse per dieci anni per chiunque mettera su la propria start-up. È questa l’idea del governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo, che qualche giorno fa l’ha annunciata alla stampa.

 

L’idea è abbastanza rivoluzionaria: “non è questione di incentivi o di sconti. Non si pagheranno tasse per dieci anni. Stop”. Queste le parole del governatore.

Il progetto Start-up NY prevede che per usufruire del mega scudo fiscale le start-up debbano essere fondate nello stato di New York, oppure che si trasferiscano lì da altri stati, oppure ancora spinoff di aziende già esistenti, che possano portare nuova occupazione. Un’altra condizione è che le start-up cooperino a progetti di ricerca con università e college locali, e che aprano la propria sede in zone previste dal governo, in modo da rivitalizzare alcune aree urbane.

 

A queste condizioni sono disponibili gli sconti fiscali offerti dall’amministrazione dello Stato, che prevedono in particolare nessuna tassa sul reddito dell’imprenditore, e tasse a zero anche sugli stipendi dei dipendenti, fino a 200 mila dollari. Non c’è che dire, un programma ambizioso. Anzi “uno dei piani economici più ambiziosi visti negli ultimi anni” ha detto il governatore Cuomo. Sarebbe interessante trasporre un piano del genere in una città italiana, e vedere l’effetto che fa.

Leggi anche: