20nov

Nove Passi, il “coworking” per mamma e bambino

16_arancia

 

“Si chiama Nove Passi, nove come i mesi della gravidanza e passi perché quest’esperienza deve essere vista come un percorso da fare insieme”.

 

E ancora: “è un consultorio 2.0, un ‘co-working’ in un certo senso per mamme e neonati” dice a L’Arancia una delle due fondatrici, Susanna Galli, “a Milano nascono infinite cose per gli adulti e anche per i bambini un po’ più grandi, negozi e attività, ma per le mamme che hanno appena partorito e per i bebè fino a 4 anni si è un po’ abbandonate a se stesse”.

 

Oggi, nella Giornata mondiale dell’infanzia, L’Arancia racconta questa storia di start-up molto particolare nata dalla esperienza di due giovani mamme, Susanna, che è pedagogista e insegnante di massaggio infantile, e Alice Bomé, ginecologa. “Nove Passi – continua Susanna – nasce dalla nostra esperienza di maternità, dopo il parto ti senti un po’ persa, soprattutto dopo il primo figlio. Così ci è venuto in mente di creare un posto dove seguiamo l’essere mamma sia prima che dopo, un luogo dove si facciano attività diverse ma anche dove si creino legami con persone che stanno nella tua stessa situazione, legami che continuino nel tempo”.

 

Insomma un luogo non solo di cura ma anche di comunità: per le mamme in attesa ci sono così corsi di yoga e acquamotricità, massaggi, uno spazio relax, corsi di nutrizione; per la mamma che ha già partorito, yoga e pilates post parto, remise en forme, ma anche uno spazio allattamento, “perché questo posto vuole essere anche un luogo in cui si viene semplicemente per stare insieme”.

 

“Attraverso le nostre attività promuoviamo un rapporto consapevole, sano e naturale tra genitore e bambino per aiutarli a capirsi e rispettarsi reciprocamente, crescendo insieme in armonia. Offriamo competenza e professionalità insieme al counseling e all’ascolto, per incoraggiarvi a vivere con serenità e maggior  consapevolezza la vostra nuova vita di genitori” dice ancora Susanna.

 

Nove Passi è nato solo da un mese e mezzo, ha aperto infatti il 1 ottobre in zona S.Agostino-Porta Genova a Milano, e già conta su una quarantina di mamme-socie. Socie perché la struttura costituita da Susanna e Alice è una associazione sportiva-ricreativa. Susanna racconta che è stata l’unica strada percorribile, in un percorso abbastanza accidentato che tra l’altro non ha visto alcuna forma di agevolazione perché “abbiamo entrambe oltre trentacinque anni, dunque non abbiamo potuto usufruire di molti benefici”. Susanna sottolinea come si siano trovate di fronte molti ostacoli burocratici,  e però adesso le cose stanno andando già bene, abbiamo 40 socie e dopo soli due mesi siamo già in grado di pagare l’affitto”. Che, di questi tempi, non è poco.

Leggi anche: