07lug

Smart city: se ne parla al quinto incontro del Gioin a Rovereto

Università degli Studi di Palermo, I&S Trento, Siemens, Centro Ricerche Fiat – Trento, Schneider Electric, Comune di Milano, Fastweb, EY sono solo alcuni dei protagonisti che si incontreranno per capire quali tecnologie e startup digitali trasformeranno le città italiane, rendendole “smart”, durante il Gioin (Gasperini Italian Open Innovation Network), dedicato all’innovazione delle imprese italiane.

 

Il quinto incontro del Gioin  ora fa tappa a Rovereto (Trento) con un nuovo evento venerdì 21 luglio dal tema Smart Cities, all’interno della sede di Trentino Sviluppo in Via Zeni Fortunato, 8. L’appuntamento è un’iniziativa di Digital Magics in collaborazione con il Gruppo Intesa Sanpaolo e Trentino Sviluppo. L’incontro riguarda le smart city e affronta le tematiche: quali sono le tecnologie e le startup digitali che trasformeranno le città, rendendole intelligenti, condivise, conviviali, resilienti e a zero emissioni?

 

Le migliori start-up digitali, che operano nei settori Smart Cities e Circular Economy, avranno la possibilità di spiegare i loro modelli di business innovativi alle aziende, istituzioni e imprenditori presenti. L’evento del 21 luglio a Rovereto è il quinto degli 8 appuntamenti del GIOIN per il 2017, il sesto incontro si terrà a Milano il 25 settembre all’interno del campus di coworking Talent Garden Milano Calabiana e si focalizzerà sul tema FashionTech.

 
Grazie al successo e all’interesse dimostrati nel 2016 – coinvolgendo oltre 1000 imprenditori, AD e direttori marketing – GIOIN 2017 ha aggiunto altre due date al ciclo di incontri e ha stretto accordi con importanti aziende: Gruppo Intesa Sanpaolo, Boraso, Cisco, Ernst & Young, Fastweb, Generali, Oracle e QVC Italia, che sono i partner dell’edizione di quest’anno, insieme a Talent Garden, DLA Piper e Dol.

Leggi anche: