13mag

Start up innovative, a Bolzano 600 mila euro per chi ci vuole provare

L’Alto Adige punta sull’innovazione. La Provincia di Bolzano ha infatti reso disponibile un finanziamento per un totale di 600mila euro destinato a favorire la creazione di start up innovative attraverso la partecipazione al capitale di un business angel o di un venture capitalist. Beneficiari dell’iniziativa sono giovani micro e piccole imprese in forma di società di capitali, ricercatori universitari e laureati in materie tecnico-scientifiche o economiche che si impegnino a creare un’unità produttiva sul territorio altoatesino per un periodo minimo di 3 anni dalla data di avvio della realizzazione del business plan. Oltre ad incentivare le idee e le realtà aziendali, scopo del bando è quello di valorizzare le relazioni tra impresa, venture capitalist e business angels. Per Ulrich Stofner, direttore del Business Location Südtirol (BLS) che accompagna le nuove aziende, “scegliere Bolzano significa scegliere di dare forma alla propria idea di futuro nel posto giusto, potendo disporre di tutti gli strumenti per realizzare e sviluppare i propri obiettivi imprenditoriali”.

Le start up che presentano un business plan adeguato riceveranno contributi compresi fra i 50mila e i 200mila euro, con l’aiuto che deve essere pari alla somma investita dai soci nell’impresa.

“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore Roberto Bizzo, che in Giunta provinciale ha le competenze in tema di innovazione – è quello di finanziare 4-5 nuove imprese che operano nelle tecnologie legate alle risorse sostenibili e in quei settori che vantano già delle eccellenze in Alto Adige, con lo scopo di attrarre imprese e risorse umane legate al progetto del Parco Tecnologico. Negli Stati Uniti – ha concluso Bizzo – la metà del pil è prodotta da imprese nate dopo il 1980. Per mettere in sicurezza il nostro futuro dobbiamo dare fiducia ai giovani e far nascere nuove aziende”.

Le domande per accedere al bando dovranno essere presentate entro le ore 12 del 28 giugno 2013, in forma cartacea o digitale, presso l’Ufficio provinciale innovazione, ricerca e sviluppo. I dettagli dell’iniziativa, e la modulistica da scaricare, sono già disponibili sulla Rete Civica all’indirizzo www.provincia.bz.it/innovazione.

Leggi anche: