15mag

Start-up agricole: in Emilia Romagna fino a 50.000 euro agli under 40

Via libera al Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna: a disposizione ci sono risorse pubbliche per 1 miliardo e 190 milioni. Si tratta delle dotazione più alta delle ultime programmazioni e tra tutte le Regioni del nord Italia.

 

A sancire l’ok dell’Europa al Programma che sosterrà l’agricoltura emiliano-romagnola nei prossimi sette anni, è arrivata oggi la “comfort letter” della direzione generale agricoltura dell’Unione europea, alla quale seguirà a maggio l’approvazione formale, dopo l’adozione del nuovo Quadro finanziario europeo.

 

Il Piano di sviluppo rurale prevede in particolare un premio fino a 50.000 euro ai giovani che aprono un’impresa agricola. All’interno del piano di sviluppo rurale, 128 milioni di euro sono destinati infatti ai giovani. Chi avvierà una nuova impresa agricola potrà contare su un premio di 30 mila euro per il primo insediamento, che saliranno a 50 mila nelle zone con vincoli naturali o di altro tipo. Inoltre gli under 40 avranno una priorità di accesso in tutte le misure del nuovo Psr. Il piano prevede poi uno stop al consumo di terreno agricolo con 230mila ettari destinati a biologico e produzione integrata, mezzo miliardo e cinquemila progetti di investimento per sostenere le imprese in agricoltura.

 

“La nostra scelta strategica è la qualità: dei prodotti e dei modi di produrre, del territorio e dell’ambiente. Siamo la regione con il più alto numero di prodotti Dop e Igp, la maggior biodiversità e la più estesa concentrazione di agricoltura biologica: tra i nostri obiettivi la competitività e l’internazionalizzazione delle imprese, l’innovazione e il rafforzamento delle filiere” ha detto l’assessore all’agricoltura Simona Caselli. “Ora possiamo partire con i primi bandi” – ha concluso l’assessore Caselli. “Entro giugno quelli per le indennità compensative per le aziende agricole che operano in zone svantaggiate e per i giovani che vogliono aprire un’impresa. Gli under 40 avranno anche una priorità trasversale in tutte le misure”.

Scritto da Redazione il 15 maggio 2015

Tags:
Leggi anche:

nessun tag assegnato