16ott

Start-up: ancora tempo per l’incubazione targata Ericsson

 

È stata prorogata al 27 ottobre la scadenza per partecipare al Premio per l’Innovazione 2014 del Programma EGO, un’iniziativa di Ericsson e della Fondazione Lars Magnus Ericsson in collaborazione con numerose università italiane. Il gruppo tecnologico finlandese offre a startupper ma anche a studenti la possibilità di incubare la propria impresa nel campus romano del gruppo.

 

Per la sesta edizione il Premio per l’Innovazione del Programma EGO si propone di selezionare le idee imprenditoriali più innovative nel campo delle tecnologie di comunicazione e di supportare la nascita e lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali. Con questa nuova edizione, Ericsson garantirà a start-up, accuratamente selezionate, un contributo economico per la fase iniziale di sviluppo delle attività e un periodo di incubazione di un anno, mettendo a disposizione uffici attrezzati nel campus Ericsson di Roma, consulenze in ambito organizzativo, commerciale, tecnologico, legale e finanziario e importanti opportunità per entrare in contatto con la rete di clienti e partner internazionali dell’azienda.

 

Il concorso è rivolto a start-up e imprese innovative, studenti e laureati provenienti dalle università partner, team di progetto e singoli di età non superiore ai 35 anni. Pur non costituendo un pre-requisito fondamentale per l’ammissione al processo di selezione, sono previste 5 categorie nell’ambito delle quali sarà possibile presentare i progetti di impresa, così suddivise: Pubblica Amministrazione digitale, Educazione, Tv & Media, Internet della Cose e Trasporto.

 

Oltre a dimostrare una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e alla responsabilità sociale d’impresa, tutti i progetti dovranno inoltre essere attinenti al settore dell’Information & Communication Technology (ICT) ed essere concretamente proponibili sul mercato. I progetti dovranno pervenire alla casella email ego.project@ericsson.com entro il 27 ottobre 2014.

 

 

“La prima edizione del Programma EGO è stata lanciata da Ericsson nel 2004, quando ancora non si parlava di start-up in Italia. Per rilanciare la competitività e creare occupazione occorre dare sempre più spazio ai giovani talenti, valorizzandone le idee e sostenendoli nella realizzazione dei loro progetti imprenditoriali” spiega all’Arancia Clara Pelaez, Vice President Strategy, Marketing and Communications di Ericsson. ʺEd è proprio questo l’obiettivo del Programma EGO, con il quale Ericsson rinnova anche quest’anno il suo impegno nel favorire l’incontro tra università, giovani e imprese, al fine di promuovere lo sviluppo di competenze strategiche nell’ambito dell’ICT e la realizzazione di progetti innovativi di cui potranno beneficiare tutti i cittadini.”

 
Il Programma EGO è una iniziativa della Fondazione Lars Magnus Ericsson, rientra tra i progetti di responsabilità sociale di Ericsson in Italia e vede la collaborazione di importanti università italiane: la LUISS Guido Carli, l’Università degli Studi di Roma Sapienza, l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, l’Università di Siena e l’Università degli Studi di Trento. Il Programma EGO ha incubato e supportato 18 start-up nel corso delle diverse edizioni, con un tasso di successo di oltre il 75%. Per ulteriori informazioni sul Premio per l’Innovazione del Programma Ego e per consultare il regolamento è possibile visitare la pagina http://www.fondazione-ericsson.org/programma_ego.php, oppure scrivere all’indirizzo e-mailego.project@ericsson.com.

 

 

Leggi anche: