18lug

Start-up: bandi e concorsi, finanziamenti e opportunità

Start-up rosa. Iniziativa di Henkel Italia e Fondazione Risorsa Donna per start-up e iniziative imprenditoriali esclusivamente femminili. All’idea vincitrice sarà riconosciuto un contributo a fondo perduto di 20.000 euro per finanziare la fase di avvio del progetto. Info qui. Fino al 31 ottobre.

 

Tempo fino al 19 luglio per Agos 4 Ideas in collaborazione con H-FARM Ventures, l’acceleratore di start-up veneto. Il contest punta a trovare la chiave giusta in ambito fin-tech attraverso la proposta di nuove idee e soluzioni che sappiano sfruttare al meglio le potenzialità della comunicazione digitale, preferibilmente in ambito mobile o attraverso l’utilizzo di nuovi canali di relazione. In palio un programma di accelerazione H-FARM della durata di 3 mesi oppure un contributo a fondo perduto in denaro di 10.000 euro.  Tutte le info qui.

 

Power2Innovate è un progetto che mira a sostenere lo sviluppo di attività d’impresa con focus sull’innovazione nei campi dell’energia, agro-alimentare e ICT. Si rivolge a giovani aspiranti imprenditori o gruppi residenti prevalentemente nel Sud Italia. Il premio alla migliore idea imprenditoriale per ciascun settore consiste in un voucher di spesa del valore di 10.000€, nella partecipazione al programma 2016 “Leader del Futuro” di The European House-Ambrosetti, che include l’annuale Forum di settembre, e nella possibilità di ricevere mentoring e supporto da parte dei manager Cogipower. Entro il 31 ottobre.

 

Coltiva l’idea giusta. Arrivato alla sua quinta edizione, il contest per idee e start-up che riguardano l’agricoltura. Si vincono 6 mesi di incubazione e linee di credito a tasso zero. Tutte le info qui. Scadenza, 31 agosto.

 

Nuovi finanziamenti per le imprese. Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione nuovi finanziamenti per aziende nei settori Ict e industria sostenibile. Il Ministero dello Sviluppo Economico stanzia 400 milioni di euro per le aziende che investono in progetti di Ricerca e Sviluppo nei settori delle Information and Communication Technology, ovvero le tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettronica, e dell’economia sostenibile, ossia più green e efficiente sotto il profilo delle risorse.  Le imprese interessate devono presentare una istanza preliminare, secondo le indicazioni contenute nei bandi, attraverso l’apposita procedura online del Mise, a partire dal 25 giugno 2015, per il bando Agenda digitale, e dal 30 giugno 2015, per il bando Industria sostenibile.

 

Smart&Start: i finanziamenti per le start-up saranno più facili. Tutte le info sul sito di Invitalia.

 

Agevolazioni per start-up agricole in Emilia Romagna. Il nuovoPiano di sviluppo rurale prevede in particolare un premio fino a 50.000 euro ai giovani che aprono un’impresa agricola. All’interno del piano di sviluppo rurale, 128 milioni di euro sono destinati infatti ai giovani. Chi avvierà una nuova impresa agricola potrà contare su un premio di 30 mila euro per il primo insediamento, che saliranno a 50 mila nelle zone con vincoli naturali o di altro tipo. Inoltre gli under 40 avranno una priorità di accesso in tutte le misure del nuovo Psr.

 

La Unicoop festeggia il settantesimo della sua fondazione con un progetto che favorisce in modo concreto l’occupazione giovanile, grazie alla costituzione d’imprese cooperative. L’iniziativa è rivolta a gruppi (composti da almeno 3 persone) in maggioranza di età inferiore ai 35 anni, che intendono costituire un’impresa cooperativa o che l’abbiano costituita nel 2015 nelle aree di attività di Unicoop Tirreno. L’obiettivo è quello di dare un contributo concreto, anche economico, allo sviluppo di idee imprenditoriali da realizzare in forma cooperativa. In palio 100 mila euro. Ecco come. Entro il 31 luglio.

 

Agevolazioni per giovani che vogliono mettersi in proprio in agricoltura. L’Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) ha istituito le agevolazioni per l’insediamento di giovani in agricoltura, mettendo a disposizione fino a 70mila euro per i giovani agricoltori che intendono insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola. Tutti i dettagli qui. 

 

Leggi anche: