17nov

Start-up: cresce il ricorso al fondo di garanzia

Forte crescita per le start-up che  usufruiscono del fondo di garanzia.

 

Al 31 ottobre 2015 sono infatti 626 le start-up innovative destinatarie di finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo di Garanzia per le pmi, per un totale di 255.028.269  euro (di cui l’importo garantito è pari a 200.121.579 €), con una media di € 277.809 € a prestito per un totale di 918 operazioni (alcune startup hanno ricevuto più di un prestito). Ricordiamo che il fondo di garanzia è una agevolazione del ministero dello Sviluppo economico per le  pmi e le nuove imprese innovative. Lo Stato si fa garante di una quota – fino all’80% – del prestito erogato dalle banche alle attività imprenditoriali.

 

Una misura che sta funzionando:  rispetto ai dati rilevati il 31 agosto 2015 si registra infatti un cospicuo incremento in termini di start-up beneficiarie dello strumento (+116), di totale cumulativo erogato (+38,13 milioni), di importo garantito (+29,51milioni) e di operazioni totali effettuate (+185). In leggera diminuzione l’entità del prestito medio (-18.100 €) e la durata media dei prestiti (-1 mese), attualmente pari a 55 mesi. Queste e altre evidenze empiriche – non da ultime quelle riguardanti la distribuzione geografica dei finanziamenti – sono racchiuse nel quarto rapporto bimestrale consultabile online sul sito del Mise.

Leggi anche: