09giu

Start-up, da Barilla 15mila euro per chi “mette le mani in pasta”

“La ristorazione è l’unica cosa seria rimasta in Italia” diceva Arianna in Boris-Il Film. Speriamo che non sia così, ma di sicuro la filiera alimentare è una delle poche che ancora “tirano”; adesso per chi vuole “mettere le mani in pasta” arriva Barilla, che propone un contest per start-up alimentari, con premi fino a 15.000 euro.

Il gruppo di Parma lancia infatti Good4, un concorso che premia start-up basate sull’alimentazione.

Il progetto, realizzato insieme a Sda Bocconi School of Management di Milano e Speed Mi Up, l’incubatore di start up realizzato dalla stessa Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano, punta a incentivare ” progetti imprenditoriali nel settore alimentare che intendano favorirne lo sviluppo sostenibile”.

 

I settori sono 4, e in ognuno verrà premiato il business plan migliore, con un finanziamento appunto da 15 mila euro, oltre a un percorso di formazione. I settori sono:

Good4 our Wellbeing, per progetti specificamente legati al cibo; innovazione nutrizionale e di qualità, sicurezza alimentare eccetera. Poi Good4 our Planet, per idee che puntino più precisamente sulla sostenibilità della filiera – coltivazione, produzione, distribuzione, eccetera. Poi Good4 our Communities, che mira alla sostenibilità sociale ed economica; infine Good4 our Knowledge, per progetti legati all’educazione.

 

Il bando è riservato a giovani fino a 30 anni che siano studenti universitari o ricercatori o giovani imprenditori; va presentata un’idea imprenditoriale comprovata da un’accurata analisi di fattibilità. Importante è che la start-up non sia ancora attiva; le domande vanno inviate online entro il 15 ottobre.

Leggi anche: