13apr

Start-up: ecco le magnifiche dieci di Android Factory 4.0

Martedì 11 aprile si è tenuto a Roma, presso la sede di Luiss Enlabs, hub dell’innovazione di 5000mq nella Stazione Termini, il gran finale conclusivo del programma per start-up Android Factory 4.0, lanciato da LVenture Group e Google. Durante l’evento, a cui hanno preso parte oltre 300 rappresentanti di corporate, investitori, istituzioni e stampa del settore, sono state presentate le migliori start-up che hanno partecipato al programma, dedicato a creare nuove soluzioni imprenditoriali Made in Italy tramite l’utilizzo di Android.

 

Le 10 startup che hanno presentato i propri progetti durante il Gran Finale operano in diversi ambiti dell’Industria 4.0 tra cui IoT, Smart Home e AgriTech e sono: Beeing, che opera nel settore dell’apicoltura e ha creato strumenti che permettono di salvaguardare le api monitorandone gli spostamenti e lo stato di salute da remoto con l’app e di allevare il proprio sciame in città;  BiTrack, dispositivo per ottimizzare la gestione e l’utilizzo di risorse industriali, minimizzando la perdita e il degrado dei materiali, a basso consumo energetico, facile da utilizzare e accessibile da remoto tramite un’app; BXTAR, che si occupa della sicurezza del ciclista urbano e ha sviluppato un sistema di segnalazione luminosa che comunica con l’app e modula la luminosità in base alla pericolosità della strada; ElectricianCS, app che assiste gli operatori negli interventi sugli impianti elettrici/domotici mostrando zone di passaggio dei fili e di intervento, analizzando rapidamente le reti con l’Intelligenza Artificiale, individuando guasti e fornendo indicazioni in Realtà Aumentata; In Time Link, che connette gestori di distributori automatici e clienti tramite un’app che permette di ricevere promozioni e notifiche su nuovi prodotti e variazioni di prezzo, effettuare acquisti, richiedere supporto, cercare prodotti e pagare;  Neeot, dispositivo per la raccolta e l’analisi in tempo reale di dati in un’area di interesse che garantisce una copertura di decine di chilometri con un’infrastruttura minima, a basso consumo e facile da istallare, fornisce indicazioni utili e attiva automazioni con l’intelligenza artificiale.

 

E ancora: Pako, una cassetta postale innovativa che permette di ricevere e inviare la posta anche quando non è presente nessuno, aprendosi attraverso un pin che l’utente inserisce con i dati di spedizione quando effettua acquisti online, mantenendo altissimi standard di sicurezza; PoWaHome, dispositivo che può essere inserito in autonomia nelle cassette dell’impianto elettrico esistente per aggiungere funzionalità smart a interruttori, prese, avvolgibili e sistemi di oscuramento motorizzati e permette il controllo da remoto tramite app;Revotree, che ottimizza la gestione e i consumi nell’irrigazione monitorando parametri ambientali, dati e previsioni meteo e elaborando predizioni e tendenze con l’intelligenza artificiale. Si integra con impianti già presenti e permette il controllo via app; Serially, piattaforma che raccoglie news sulle serie tv selezionate dalle più importanti fonti del web e permette agli utenti di ricevere segnalazioni personalizzate tramite l’app e ai produttori e distributori di serie tv di presentare in maniera coinvolgente e diretta le novità.

 

Il programma Android Factory 4.0 è partito con una call aperta tra ottobre 2016 e gennaio 2017. A febbraio le startup, selezionate tra oltre 200 candidature, hanno iniziato il percorso gestito dall’acceleratore di startup LUISS ENLABS, nato da una joint venture tra LVenture Group e l’Università LUISS, partecipando a workshop tematici e ricevendo un grant da €2.500 e supporto operativo da parte dagli esperti di LVenture Group, LUISS ENLABS e Google nella realizzazione delle idee e nello sviluppo dei prodotti.

 

“Per LVenture Group e LUISS ENLABS, Android Factory 4.0 rientra nell’ambito delle iniziative di Open Innovation lanciate in partnership con le corporate per facilitare l’accesso all’innovazione. Questo programma ci ha dato grandi soddisfazioni per la quantità delle candidature ricevute e per le potenzialità dei progetti selezionati” – ha detto Augusto Coppola, Direttore del programma di accelerazione di LUISS ENLABS – “In soli due mesi siamo riusciti ad ottenere risultati davvero significativi, tanto che abbiamo deciso di ammettere 7 su 10 delle startup al “Selection Day”, evento in cui saranno selezionate le startup che parteciperanno al prossimo programma di accelerazione di LUISS ENLABS, un percorso di 5 mesi che prevede un investimento di 80mila euro da parte di LVenture Group e ha l’obiettivo di portare le startup a fatturare sul mercato e chiudere successivi round di investimento”. Le startup che avranno accesso al Selection Day sono: BeeingBitrackBXTARIn Time LinkNeeotPowahome e Revotree.

 

Leggi anche: