09giu

Start-up: età media bassa, ma ora arrivano quelle del liceo

C’è la start-up giovane e poi c’è quella giovanissima, fatta al liceo. La start-up MaCo Innovation JA, creata dagli studenti dell’ITI “A. Maligani” di Udine, ha vinto il Premio Migliore Impresa JA 2017 nell’ambito della competizione BIZ Factory, l’iniziativa, giunta alla XIV edizione, che premia le migliori imprese sviluppate da studenti delle scuole secondarie superiori di tutta Italia.
 

Il progetto della startup MaCo Innotation JA ha creato un burro-cacao monodose chiamato Strishare: il burro-cacao è disposto su strisce di cartina estraibili da un contenitore e dosabili a piacimento, permettendo soprattutto una maggiore igiene e la possibilità di condividere il burro-cacao con altre persone.

 

BIZ Factory rappresenta, infatti, la meta di un articolato percorso di educazione imprenditoriale denominato Impresa in azione a cui hanno preso parte, solo nell’anno scolastico 2016/2017, 18.000 ragazzi tra i 16 e i 19 anni che hanno dato vita a oltre 750 mini-imprese. Valutate e selezionate nel corso di competizione regionali su criteri quali innovazione, fattibilità e apprendimento, sono 23 le mini-imprese finaliste in gara. L’iniziativa è promossa e organizzata da Junior Achievement, associazione non profit attiva in 39 Paesi europei per lo sviluppo delle competenze per l’imprenditorialità e dell’alfabetizzazione finanziaria.

 

L’obiettivo di Impresa in azione e della sua competizione nazionale BIZ Factory consiste proprio nell’avvicinare scuola e mondo del lavoro in maniera efficace. Junior Achievement porta, così, un cambio di paradigma grazie anche al supporto di imprenditori, professionisti, manager d’azienda, startupper che si recano nelle scuole per accendere la passione verso l’imprenditorialità e insegnare un metodo per dare vita alle proprie idee. “L’educazione imprenditoriale a scuola è un mix di fattori, metodologie, contenuti, competenze e relazioni che, insieme, consentono di potenziare gli effetti dell’apprendimento e offrire un’esperienza di forte impatto che avvicina efficacemente i partecipanti al loro futuro professionale” dice Eliana Baruffi, Presidente JA Italia.

 

Nei due giorni di BIZ Factory, che si sono svolti tra Palazzo Mezzanotte di Borsa Italiana e gli spazi di Talent Garden, gli studenti hanno presentato gli originali prodotti e servizi realizzati, dimostrando le proprie capacità di innovazione e imprenditorialità, ma anche di marketing, finanza, vendita, nel corso di una fiera espositiva, un confronto serrato con la giuria e una maratona di Elevator Pitch.

 

Oltre al il team MaCo Innovtion JA dell’ITI “A. Malignani” di Udine che si è aggiudicato il titolo di Migliore Impresa JA 2017 e rappresenterà l’Italia alla prossima competizione europea di JA Europe che si terrà a Bruxelles nel mese di luglio, altri 4 progetti imprenditoriali hanno ottenuto un riconoscimento.

 

Scritto da Redazione il 9 giugno 2017

Tags:
Leggi anche:

nessun tag assegnato