13mag

Start-up: nel Lazio le innovative scommettono sul turismo

 Al via “Turismo 2.0 – Per una generazione di startup”, il programma di Bic Lazio finalizzato alla nascita di startup innovative nei settori della promozione e valorizzazione dei territori. Attraverso un percorso di progettazione e sperimentazione, team imprenditoriali e startup svilupperanno il proprio business nei settori della promozione e valorizzazione del patrimonio turistico e culturale. Il percorso si avvarrà delle testimonianze di imprenditori ed operatori di eccellenza. 

A chi si rivolge: talenti, con competenze e conoscenze nei settori dell’innovazione per il turismo; innovatori, designer, esperti di comunicazione, di marketing e di animazione di community, programmatori, artisti, creativi, informatici; start-up attive nel settore del turismo con alta propensione all’innovazione.

 

Che cosa offre: attraverso un percorso di 6 settimane i partecipanti potranno definire il business model della propria idea, o affinare il prodotto/servizio, arricchendolo dei consigli e delle esperienze offerte dai partner del progetto;  verificare il mercato di riferimento; creare/potenziare il proprio network; rafforzare le competenze verticali e/o trasversali del team o della start-up.

 

Il percorso prevede: incontri settimanali di formazione, testimonianze, eventi di networking, pitching, business planning; tutor a supporto; mentor di grande competenza; lavoro in uno spazio collaborativo (#TalentWorking); pitching battle finale.
Come partecipare: i soggetti proponenti dovranno presentare la candidatura, specificando se presentata in qualità di talent, team o startup, compilando l’apposito form e inviandolo a sectormed@biclazio.it  entro le ore 12.00 del 6 giugno 2016.  Il percorso avrà inizio il 13 giugno 2016 presso la sede dello Spazio Attivo di Roma, via Casilina 3/T. Tra le candidature pervenute saranno selezionati 20 candidati tra talent e team e 10 startup.
Leggi anche: