30ott

Start-up, partono i finanziamenti della Regione Lombardia

Avevamo già scritto dei piani della Regione Lombardia a sostegno delle start-up e piccole imprese giovani.

Adesso il piano, denominato StartUP & Re-Start, entra nel vivo. Dal 24 ottobre è in funzione, infatti, la procedura guidata sul sito della Regione per accedere ai benefici dei due programmi. Una interfaccia semplice e un sito internet accurato guidano tra requisiti e procedure per accedere ai finanziamenti.

StartUp punta alla nascita e lo sviluppo di nuove imprese lombarde, mentre Re-Start alla ripresa di quelle esistenti.

In particolare, attraverso uno sportello telematico dedicato possiamo sottoporre la nostra idea di business, che sarà valutata in base all’innovazione e alla sostenibilità economico finanziaria.

Tra le possibilità offerte, possiamo accedere a un contributo a fondo perduto di importo pari a 5 mila euro, forfettario, a copertura delle spese generali legate all’avvio o al rilancio dell’impresa.

Oppure, un’altra possibilità offerta  – molto interessante – è l’erogazione di un finanziamento a tasso agevolato (precisamente dello 0,5% annuo) a medio termine (da 3 a massimo 7 anni), diretto (cioè senza intermediazione bancaria) disponibile per importi di minimo 15 mila e massimo 100 mila euro, fino al 100% dell’investimento ammissibile, sempre per le spese legate agli investimenti di avvio o rilancio dell’attività imprenditoriale.

 

Da ultimo, le imprese selezionate potranno anche ottenere contributi per consulenze strategiche, con un massimale di 30 mila euro (sempre a fondo perduto).

Insomma, per chi volesse aprire (o ristrutturare) la sua impresa in Lombardia, un’occhiata a  StartUP & Re-Start è d’obbligo.

Leggi anche: