21dic

Start-up: Prestiamoci cresce con l’aumento di capitale

Prestiamoci, la start-up italiana dedicata ai prestiti (e investimenti) tra privati, continua a crescere. La società infatti di cui abbiamo parlato qui su L’Arancia, ha annunciato un aumento di capitale di 2 milioni di Euro. Dopo una prima fase di rilancio del modello di business e riorganizzazione della società da parte di Digital Magics e del management, Prestiamoci sta ulteriormente rinforzando il team e la piattaforma tecnologica.

 

Nel frattempo rimane l’unica piattaforma italiana autorizzata ad operare come “banca” tra privati: nel 2015 infatti ha ottenuto da Banca d’Italia la licenza di Istituto di Pagamento per gestire i flussi finanziari direttamente senza l’appoggio ad altre banche e istituti di credito.

 

 

Nell’operazione di rafforzamento patrimoniale ha ricoperto un ruolo importante Digital Magics, l’incubatore di start-up che a fronte dell’operazione “vale” adesso il 17,2 % di Prestiamoci. Daniele Loro, ceo di Prestiamoci, ha espresso soddisfazione per il “supporto che abbiamo avuto fino a questo momento da parte dei soci. Le risorse raccolte permetteranno a Prestiamoci di ampliare il team e accelerare la crescita continuando a offrire soluzioni innovative ai nostri clienti”.   social lending in Italia non ancora pienamente sviluppato”.

 

Leggi anche: