04mag

Start-up: quelli di Blablacar puntano sull’italiana Bnbsitter

Da start-up nasce start-up. E’ stato appena annunciato infatti l’investimento da 2,2 milioni di euro sull’italiana BnbSitter, start-up che si occupa di affittare le case per conto di proprietari “troppo impegnati”. Già attiva in Francia e Spagna, BnbSitter permette ai proprietari di appartamenti di affittare la propria casa in tranquillità e agli ospiti di avere la giusta accoglienza grazie al servizio fornito di check-in, check-out e pulizie. In pratica il sito mette in contatto gli host (i proprietari dell’appartamento) che non hanno voglia o tempo di sbrigare questo tipo di faccende con persone incaricate di accogliere gli ospiti e ripulire la casa. La piattaforma ha già ospitato più di 50mila viaggiatori in meno di 3 anni ed è diventata ormai un servizio di supporto fondamentale per siti di home exchange e affitti a breve termine, come Airbnb, HomeAway,Homelidays e Misterbnb.

 

 

L’idea originale è venuta a due italiani residenti a Parigi da anni, Piero Cipriano e Biagio Tumino, che ora hanno raccolto 2,2 milioni da parte di un’altra start-up, e non di una qualunque. A scommettere su Bnbsitter è infatti l’amministratore delegato e fondatore di Blablacar, Frédéric Mazzella, “Grazie al sostegno di nuovi investitori, l’ambizione di Bnbsitter è quella di avviare una nuova fase di sviluppo” ha commentato Mazzella, “con particolare attenzione al miglioramento dell’efficienza e facilità d’uso per i clienti. Al fine di garantire un livello di qualità elevato e costante, Bnbsitter si occupa della formazione di oltre 300 concierge e il servizio offerto al cliente consente di effettuare prenotazioni last minute fino a 24 ore prima dell’arrivo dei viaggiatori. La filosofia aziendale è semplice: rendere la vita più facile ai proprietari di case che utilizzano siti di affitto a breve termine”.

 

 

“Siamo entusiasti di aver realizzato questo secondo round di finanziamento grazie a importanti investitori che credono nel nostro progetto e sosterranno la nostra crescita attraverso la prossima fase. Il mercato dei servizi on-demand è fiorente in tutti i settori e Bnbsitter occupa un ruolo dominante per il mercato degli affitti a breve termine. La nostra visione è quella di diventare il principale fornitore mondiale di servizi on demand essenziali e di alta qualità e siamo entusiasti di intraprendere questa nuova fase di espansione. Con questo obiettivo, stiamo già sviluppando un’applicazione che rivoluzionerà l’esperienza dell’utente, permettendo alle persone di prenotare servizi di portineria in tempo reale “, ha detto Piero Cipriano, fondatore di Bnbsitter. La società intende rafforzarsi in Europa, e non solo. Il servizio funziona anche in Italia, a Milano e Roma.

Leggi anche: