23mag

Start-up in viaggio verso Tel Aviv

Una nuova occasione per le start-up che vogliono provare un’esperienza internazionale: sta per partire lo Start-up Bootcamp Tel Aviv.

Per questo concorso internazionale si parla di start-up mobile, web e nel settore della sicurezza. Le caratteristiche comprendono fondatori di età compresa tra i 23 e i 35 anni, e che abbiano già ottenuto un investimento nel “sede stage”, per partire con le attività.
 
Il bootcamp è organizzato dal Ministero degli Esteri israeliano insieme a Google Israel, la città e l’università di Tel Aviv, famosa per essere uno dei posti più prolifici in fatto di giovani imprese soprattutto nel settore tecnologico.
 
I paesi coinvolti sono più di venti, tra cui Regno Unito, Francia, Germania, Svezia, India Cina, Messico, Danimarca, e ovviamente l’Italia.
 
Nel nostro paese l’evento è promosso dall’Ambasciata israeliana e da Luiss Enlabs, incubatore dell’Università Luiss di Roma. Saranno loro a selezionare la start-up migliore da portare alla finale, giudicate da un team di imprenditori, investitori e giornalisti.

L’evento finale sarà dal 14 al 19 settembre a Tel Aviv, dove si incontreranno le start-up vincitrici della selezione, una per ogni Paese coinvolto.

Ma in quei giorni la città sarà piena di eventi dedicati all’imprenditoria e all’innovazione più in generale: ci sarà anche l’Open start-up, il Second Annual cieties summit e il Festival Digital live design.
 
Il bootcamp è composto da conferenze, workshop e incontri con imprenditori, business angel e venture capitalist dei tre settori d’interesse.
 
Se volete partecipare, dovete mandare entro il 30 giugno una proposta di progetto e il sommario della vostra start-up all’indirizzo startelaviv@roma.mfa.gov.il. Per tutte le informazioni tenete d’occhio il sito di Enlabs, e in bocca al lupo!

Scritto da Redazione il 23 maggio 2014

Tags:
Leggi anche:

nessun tag assegnato