17mag

Stor-Age, arriva il premio per start up a caccia di energie rinnovabili

Progettare soluzioni innovative per accumulare e conservare l’energia che si produce dalle fonti di energia rinnovabili. E’ questa una delle grandi sfide del futuro, soprattutto considerando il valore che sempre più fonti energetiche come l’eolico, il solare o il geotermico stanno acquisendo proprio nel nostro Paese. E’ di questi giorni tra l’altro l’indiscrezione secondo cui il governo sarebbe intenzionato a prorogare le agevolazioni fiscali riguardanti ristrutturazioni edilizie che apportino efficientamento energetico alle abitazioni, a cominciare dall’installazione di pannelli solari. Insomma, un contesto favorevole proprio a promuovere quello che tecnicamente va sotto il nome di storage energetico, ossia appunto l’accumulo e la conservazione di energia prodotta con fonti rinnovabili.

Ecco perché acquista dunque grande interesse il concorso indetto dal Csii, ossia  il Centro servizi incubatore di imprese di Cavriglia in provincia di Arezzo, che ha l’obiettivo di promuovere il premio Stor-Age riservato a start up innovative attive proprio in questo settore

L’iniziativa è realizzata tra l’altro in collaborazione con Power-One, azienda specializzata nella produzione di inverter per il fotovoltaico, e con la Fondazione Masaccio. Le candidature per poter partecipare al concorso dovranno pervenire agli organizzatori entro il 31 maggio 2013, corredate da una sintetica descrizione del progetto che viene presentato. Al termine della scadenza sopra citata, una giuria del Csii provvederà a selezionare le 5 idee migliori che saranno supportate nello sviluppo dei propri progetti. Un supporto che consisterà in un premio in danaro pari a 20mila euro, insieme alla possibilità di insediarsi all’interno dell’incubatore di imprese di Cavriglia.

Leggi anche: