28ago

Svpf, la fondazione che punta a trasformare la Sicilia in silicon valley

Far diventare la Sicilia una “start-up island” che possa offrire opportunità ai giovani ed essere attrattiva per l’intera area euro-mediterranea.

 

Questo l’obiettivo di Svpf (Sicilian venture philanthropy foundation), “fondazione di partecipazione e comunità” che punta a contribuire allo sviluppo di un ecosistema dinamico per favorire l’imprenditorialità sul territorio attraverso l’azione filantropica.

 

La fondazione compie in questi giorni un anno di vita, ed è associata ‘Iban – Italian business angel network. La sua caratteristica è di essere un business angel filatropico, cioè senza fini di lucro.

“Non ci serve un ponte di ferro e cemento, ma un ponte digitale, culturale, che leghi la nostra isola al resto del mondo. Un ponte su cui transitino informazioni, idee, opportunità”. Questo il motto di Svpf Foundation.

La fondazione ha soprattutto due progetti operativi: “Alleanza per l’Ecosistema dell’Innovazione”, che prevede la interazione e valorizzazione con tutti i soggetti già operanti a livello nazionale, locale ed internazionale nell’ambito dello screening & scouting dei progetti di start-up; e soprattutto un piano di angel investment: “Angel Investing & Mentorship per l’Innovazione”; promuove infatti tra i soci della fondazione la la costituzione di team per cogliere le opportunità di investimento e di mentorship più funzionali rispetto ai profili professionali, alle relazioni, alle possibilità di concreto impegno temporale e/o finanziario di ciascuno, con l’obiettivo di favorire l’ingresso nel capitale di rischio (in logica equity/fee per equity) dei soggetti coinvolti.

 

La fondazione mira a mettere in moto, a regime, circa 100 investitori e potenzialmente fino a ,5- milioni di euro di capitale privato di rischio di “early stag” per anno.

Attualmente i progetti finanziati sono dieci: si tratta di Behaviourlabs, Wib (Warehouse in a box), Orange Fiber, Boatbooking, Green Rail, ViaBua, SerrArchimede, Bleenka, Guidabile, MyPersonalProject. Chi vuole provare il proprio progetto può compilare il modulo qui. 

Leggi anche: