03ott

Uk-Italy Springboard, una vacanza-studio per fare impresa

Le vacanza-studio in Inghilterra sono una croce/delizia per molti ragazzi con famiglie alle spalle che insistono perché imparino bene l’inglese, anche se la loro efficacia non è sempre assicurata. La cosa cambia quando la vacanza-studio dura sei mesi ed è all’interno di uno degli incubatori inglesi del circuito SETSquared. Ma andiamo con ordine.

Uk-Italy Springboard 2013 è un’iniziativa per le start-up italiane ad alto contenuto tecnologico promossa dall’agenzia governativa Ukti, UK Trade & Investment, che si occupa delle esportazioni e degli investimenti verso il Regno Unito.

Ci sono anche altri collaboratori importanti a questo evento: l’Ambasciata britannica di Roma, il Consolato britannico di Milano, Start-up Initiative di Banca Intesa San Paolo e la SETSquared Incubators.
 
SETSquared è il nome che raggruppa gli incubatori messi in piedi da cinque università inglesi: Bath, Bristol, Exeter, Southampton e Surrey. Nelle loro sedi ospitano un centinaio di start-up tecnologiche per corsi di formazione che possono cambiare il corso di una giovane impresa.
 
Entro il 18 ottobre, le start-up interessate devo mandare il proprio profilo, e quelle che verranno selezionate potranno partecipare all’Investor Readiness Boot Camp, che si terrà a Milano dal 28 al 29 ottobre 2013. Durante questa due giorni i partecipanti potranno mostrare il proprio pitch a investitori ed esperti internazionali.
 
Il 19 novembre verrà deciso a quali start-up sono destinati i premi più corposi. La prima classificata vince sei mesi in una delle sedi SETSquared, la seconda vince un mese all’interno di una delle stesse sedi. Per entrambe invece sarà possibile partecipare a sessioni di training con il prestigioso studio londinese Grm Law, specializzato in start-up e multinazionali, e l’accesso ad almeno una delle tappe dell’Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative.

Leggi anche: