23mar

Wi-fi libero e gratuito, in Piemonte incentivi alle piccole imprese

Una più capillare diffusione della connessione a banda larga resta uno degli obiettivi fondamentali, dal punto di vista infrastrutturale, per l’Italia. La mancanza di una copertura adeguata di tutte le zone del Paese infatti costituisce un gap tecnologico molto grave rispetto ad altre realtà europee dove ormai la connessione a Internet è garantita come una sorta di diritto fondamentale del cittadino. Tra l’altro, l’importanza di poter contare su un collegamento efficiente alla Rete, non è solo condizione ormai imprescindibile per la vita civile e sociale, soprattutto per quello che significa in termini di accesso alle notizie e all’informazione, ma anche per supportare in maniera adeguata lo sviluppo economico delle imprese, in particolare di quelle piccole, per le quali una presenza adeguata online è ormai una condizione fondamentale per poter essere competitivi sul mercato.

Ecco perché giunge come un segnale quanto mai positivo la notizia di un progetto regionale che in Piemonte mira a diffondere la connessione ad Internet attraverso contributi erogati a piccoli esercizi commerciali che si trovano in paesini con meno di 5.000 abitanti.

Sono infatti le zone più interne del nostro Paese, in particolare in collina e in montagna, quelle nelle quali ancora manca un’adeguata copertura della banda larga. Le ragioni di queste carenze ovviamente sono da ricercarsi nella scarsa redditività, da parte dei grandi operatori nazionali, nel portare una connessione di alto livello tecnologico in zone dove pochi saranno gli utenti potenziali e dunque scarso potrebbe essere il ritorno economico. Ma, come accennato, poter contare su un’efficiente connessione al web è ormai diventato un diritto consolidato di tutti i cittadini e in questo senso allora la tecnologia Wi-fi, favorita da investimenti messi in campo da lungimiranti amministrazioni locali, è la strada maestra da seguire per affrontare il problema.

Nel caso specifico, il bando predisposto dalla Regione Piemonte prevede la concessione di voucher alle piccole imprese interessate, finalizzati a favorire la predisposizione di un servizio di accesso Wi-fi che sarà offerto in forma gratuita all’interno dei locali aperti al pubblico. Gli incentivi, come accennato, sono destinati alle imprese situate in piccoli Comuni e in particolare a quelle che offrono un servizio al pubblico, come ad esempio gelaterie e pasticcerie, bar e altri esercizi simili. I contributi consistono in un finanziamento a fondo perduto fino al 100% dei costi da sostenere per installare le infrastrutture necessarie e fino a un massimo di 500 euro per singolo progetto.

Si tratta dunque di un’occasione molto interessante per tanti piccoli imprenditori, già attivi o che intendono nei prossimi mesi aprire un esercizio commerciale, anche perché potrebbe trattarsi di un ottimo biglietto da visita da presentare alla propria clientela, un motivazione forte che potrebbe spingere un consumatore ad optare per un locale piuttosto che un altro, proprio considerando che uno di questi due potrebbe offrire una connessione gratuita alla Rete da poter utilizzare durante la sosta per la consumazione. Non ci resta dunque che aggiungere che le domande dovranno essere inviate attraverso il servizio Pec, a partire dal prossimo 28 maggio e fino al 31 dicembre 2013. E se siete interessati, fate in fretta, perché gli incentivi saranno assegnati in ordine cronologico rispetto alla data di ricevimento delle domande stesse.

Leggi anche: