15dic

Start-up: il boom di Twilio, che fa parlare Uber e Airbnb

San Francisco. Cos’hanno in comune Uber, Airbnb, eBay? Il sistema di comunicazione, quello che mette in condizione per esempio il conducente e il cliente di parlare tra di loro a voce o via sms; così come il padrone di casa e l’affittuario. Un sistema che ci sembra naturale ma non lo è, almeno finché non è arrivata Twilio, start-up sanfranciscana che realizza in cloud la tecnologia necessaria per far parlare gli utenti, un’idea di Jeff Lawson, ceo e fondatore, un passato di sviluppatore anche ad Amazon. Oggi Twilio, fondata nel 2008, non è solo una start-up di grande successo, ma soprattutto è una delle pochissime ad essere andate in Borsa in questo 2016 facendo il botto. Quotatasi a giugno con un prezzo di 14 dollari, attualmente il titolo viaggia intorno ai 29 e mezzo, praticamente oltre il doppio (e porta la valutazione del gruppo a due miliardi e mezzo di dollari).

Leggi anche: